Relazione a distanza

È normale essere gelosi in una relazione a distanza?

Un po’ di sana gelosia è normale anche se il nostro amore è vicino. In una relazione a distanza la tecnologia ci permette di stare sempre in contatto, ma la spunta blu accanto a un messaggio a cui non abbiamo ricevuto risposta può gettarci nel panico. Sorgono mille domande: con chi è, che fa, perché non ha risposto, forse ci sta tradendo?

Perché una relazione a distanza possa funzionare occorre fidarsi dell’altro. È normale sentirsi in parte “esclusi” dalla quotidianità del/la proprio/a ragazzo/a, ma pensare di essere aggiornati in tempo reale su qualsiasi movimento è eccessivo e, spesso, irrealizzabile. Inoltre, il fatto che lui/lei non risponda subito ai nostri messaggi o abbia una sua quotidianità, fatta di uscite con gli amici e divertimento, non vuol dire che non tenga abbastanza a noi. Imparare a gestire la gelosia è il primo passo per far funzionare una relazione a distanza!

In una relazione a distanza, gli incontri sono più belli?

L’attesa di rivedersi può essere breve e piena di entusiasmo oppure lunga ed estenuante. In entrambi i casi, è sempre meglio tenere a mente che la nostra vita non è solo attesa!

In questo modo, infatti, rischiamo di perderci dei momenti di vita importanti e di non divertirci con i nostri amici, nell’idea che solo con il nostro partner possiamo essere davvero felici. Nei giorni prima degli incontri parte il countdown delle ore e dei minuti che ci separano dal momento in cui rivedremo il nostro amore e fantastichiamo su come sarà, cosa faremo, quanto ci divertiremo insieme. Ci creiamo delle aspettative, immaginando le emozioni che proveremo. Non possiamo sapere in anticipo come sarà il frutto della nostra attesa, ma possiamo viverci il momento, tenendo a mente che qualsiasi incontro può avere dei momenti stupendi e degli attimi meno belli. Che siamo noi a raggiungerlo/a o che sia lui/lei a venire da noi, uno dei due dovrà avere a che fare anche con la quotidianità dell’altro, fatta di impegni, abitudini e persone. Non ci si può aspettare che in quei giorni la vita di uno dei due venga dedicata solo al partner; occorre invece sapersi adattare alla situazione, rispettare le abitudini dell’altro e/o far rispettare le proprie!

Ho appena iniziato una storia a distanza: può durare?

All’inizio di una storia a distanza è facile pensare che “se c’è l’amore c’è tutto”. Crescendo però iniziamo ad avere aspettative più grandi sulla nostra relazione, a sentire l’esigenza e il desiderio di avere quella persona più vicina a noi fisicamente, a voler condividere più cose quotidiane. Cambieremo e con noi anche le nostre esigenze evolveranno. Questo non vuol dire che tutte le relazioni a distanza siano destinate e finire: in un primo momento è normale idealizzare una storia, ma è importante avere un progetto comune e mentre lo si costruisce i partner devono cercare di andare incontro alle esigenze dell’altro reciprocamente, tenendo presenti le possibilità e i desideri reali circa il proprio futuro. Questo processo può non essere facile, ma ci darà un’idea più concreta della storia che stiamo vivendo, di cosa vogliamo
da una relazione e di quanto siamo disposti ad investire e a impegnarci per farla funzionare. Se non sarà possibile incontrare l’altro/a su un terreno di progetti comuni probabilmente la storia a distanza sarà destinata a fallire, ma ricordiamo: ogni esperienza porta con sé qualcosa da imparare, emozioni da ricordare e nuove scoperte su cosa ci piace di più. Insomma, comunque sarà andata, quindi, ne sarà sempre valsa la pena!

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *