Malattie Sessualmente Trasmissibili

Le Malattie Sessualmente Trasmissibili, dette MST, sono vere e proprie malattie infettive molto diffuse, alcune banali, altre molto più gravi, che è indispensabile che tu conosca per difenderti adeguatamente in ogni circostanza.

Il contagio avviene attraverso i rapporti sessuali non protetti ed è provocato da batteri, come nel caso della sifilide e della gonorrea, da parassiti, come il Trichomonas, da virus, come nel caso dell’Herpes, genitale o labiale, e l’HIV.

COSA IMPORTANTE DA RICORDARE SEMPRE È che per “RAPPORTO SESSUALE” si intende non solo rapporto sessuale penetrativo pene/vagina ma anche rapporto anale od orale!!! Questo è molto importante perché capita molto spesso di pensare che se un rapporto non si è svolto con una penetrazione vaginale, allora non abbiamo corso nessun rischio….

Vediamo brevemente insieme quali sono le MST principali:

Cos’è la Tricomoniasi?

La tricomoniasi è un’infezione causata da un parassita. Nella donna i sintomi più comuni sono una secrezione vaginale insolita e maleodorante, prurito, bruciore, arrossamento della vulva e della vagina; negli uomini, invece, l’infezione è solitamente asintomatica, cioè senza sintomi.

Cos’è la Clamidia?

Quando si manifesta nella donna possono comparire perdite vaginali, sanguinamenti dopo i rapporti sessuali o tra un ciclo mestruale e l’altro, dolori al basso ventre, disturbi urinari; nell’uomo, invece, possono comparire bruciore durante l’orinazione, secrezioni dal pene, gonfiore o dolore ai testicoli. Se trascurata può condurre a sterilità. Spesso è asintomatica.

Cos’è la Gonorrea?

È un’infezione acuta a trasmissione quasi esclusivamente sessuale causata da un batterio (gonococco). La donna è spesso una portatrice asintomatica. Nell’uomo si manifesta con bruciore, prurito o difficoltà a urinare e abbondanti perdite, spesso purulente, dalla punta del pene, che può irritarsi e gonfiare. Se trascurata, può condurre a sterilità.

Cos’è la Sifilide?

Si tratta di una malattia infettiva causata da un batterio (spirocheta) presente nei genitali e nelle lesioni della pelle. In realtà, se non diagnosticato e curato, il batterio della Sifilide può restare nel corpo anche per anni, portando così a complicazioni gravi come malattie cardiache, depressione, danni al sistema nervoso.

Cos’è l’Herpes?

È un’infezione comune causata da due virus simili: labiale e genitale. Il virus labiale si trasmette prevalentemente attraverso i contatti con la bocca (baci o sesso oro-genitale), mentre quello genitale attraverso rapporti sessuali non protetti (orali, vaginali, anali) per contatto con le mucose infette.

Cos’è la Condilomatosi Genitale?

È provocata dal Papilloma Virus Umano (HPV), che può dare origine ai condilomi (verruche genitali), noti anche come “creste di gallo”, che compaiono sui genitali maschili e femminili e sono facilmente trasmissibili. È relativamente recente la scoperta di un’associazione tra l’infezione del papilloma e lo sviluppo del carcinoma della cervice.

Cosa Sono le Epatiti?

Le Epatiti sono malattie virali che colpiscono il fegato e non gli organi sessuali, ma il contagio può avvenire attraverso rapporti sessuali non protetti, a causa di piercing e tatuaggi e, in genere, per scambio di liquidi biologici infetti (sangue, sperma e saliva).

Cos’è l’AIDS (Sindrome da Immunodeficienza Acquisita)?

L’AIDS è causato dal virus HIV e il contagio avviene attraverso rapporti sessuali non protetti con persone infette. Il virus si trova nel sangue, nello sperma e nelle secrezioni vaginali. Una persona infetta dall’HIV è sieropositiva e, pur non avendo ancora sviluppato la malattia, può trasmettere il virus a un soggetto sieronegativo.

Come riconoscerne i sintomi principali

Ecco alcune indicazioni per aiutarti a riconoscere i sintomi principali delle malattie sessualmente trasmesse:

  1. Fai attenzione alle difficoltà nell’urinare. Se ti capita di avere bruciori mentre fai la pipì, magari accompagnati da piccoli crampi, rivolgiti subito al tuo medico. Si tratta di visite molto semplici, basta fare un esame delle urine o di una goccia di secrezione uretrale per sapere in pochi giorni di cosa si tratta ed avere i farmaci per curarla.
  1. Abituati a controllare regolarmente le tue zone più intime. Ricordati, durante la tua igiene personale, di controllare tutta l’area genitale e la zona circostante. Se trovi zone arrossate, piccole vescicole o altre manifestazioni, presta la massima attenzione. Per i ragazzi può sembrare più semplice esaminarsi i genitali, visto che sono sviluppati all’esterno, ma è assolutamente necessario anche per le ragazze imparare a osservare le zone delle piccole e delle grandi labbra. Basta prendere l’abitudine. Dovrebbe diventare un fatto consueto in modo da rendere più semplice cogliere precocemente qualsiasi alterazione della cute, arrossamento.
  1. Controlla se ci sono perdite anomale. Per le ragazze, uno dei segni che indica l’attività uterina e vaginale è rappresentato dalle cosiddette perdite bianche. Sicuramente anche tu stai imparando a riconoscerle. Se ti accorgi che le perdite assumono un aspetto diverso, un diverso colore, odore e consistenza rivolgiti al tuo medico, i controlli saranno rapidi e non invasivi. Anche i ragazzi, possono talvolta riscontrare delle perdite dall’uretra, per esempio in caso di Gonorrea e Trichomonas. Anche per loro i controlli sono, comunque, rapidi.

Le cure per le malattie sessualmente trasmesse

Molte delle infezioni sessualmente trasmesse guariscono quando vengono curate precocemente con specifici farmaci. Ad eccezione dell’AIDS, dell’epatite virale e dell’Herpes genitale, le MST possono essere curate in modo definitivo, se il trattamento viene effettuato correttamente (se i farmaci vengono presi regolarmente secondo le prescrizioni mediche). Ogni MST richiede un trattamento specifico. Le malattie causate da batteri, come la gonorrea e la clamidia, vengono curate con gli antibiotici; per le malattie virali, non esistono trattamenti in grado di uccidere il virus, ma sono disponibili molte terapie sintomatiche, cioè che possono alleviare i sintomi in maniera considerevole. Alcune malattie possono essere più evidenti nell’uomo (es. gonorrea); altre si manifestano con maggiori sintomi nella donna (es. Clamydia, Candida, ecc.); non dobbiamo però dimenticare che il contagio è sempre reciproco. Per questo la terapia deve essere in tutti i casi rivolta ad entrambi i partner.

I rischi per la salute futura

Le malattie sessualmente trasmesse, se non vengono riconosciute e curate precocemente possono portare a conseguenze anche molto gravi sia nell’uomo che nella donna.

Alcune MST, per esempio la gonorrea o la clamidia, possono causare infiammazione e infezione degli organi genitali interni (ovaie, tube di Falloppio, utero) e delle strutture circostanti, la cosiddetta malattia infiammatoria pelvica o PID. La PID è in genere molto dolorosa e se trascurata, può diventare cronica e portare a gravi complicanze tra cui la sterilità.

 

 

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *